WhatsApp!

Il dermaroller nel trattamento needling

1459 Views 8 Liked

Dermaroller: questo sconosciuto...

Che cos'è il dermaroller

Il dermaroller è un dispositivo ad utilizzo sia estetico che medico (in quanto non inquadrato legislativamente in italia come ne l'uno ne l'altro) con un manipolo in plastica dotato di un rullo sul quale sono montati dei micro aghi: in genere 540 aghi per quanto riguarda i dermaroller per trattamenti viso e 1080 aghi per quelli destinati a trattamenti corpo.

Da sottolineare è il fatto che il dispositivo in questione è STERILE E MONOUSO: i dermaroller sono confezionati in singole unità e sterilizzati a raggi gamma dalla casa produttrice. Per una corretta profilassi è quindi importante ricordare che il dermaroller è uno strumento USA E GETTA in quanto sterilizzato in fase di produzione.

Questo particolare va anche a motivare il prezzo al quale vi viene proposto: 4.99€ dermaroller viso e 6,99€ dermaroller corpo (prezzi Iva inclusa).

“Effettueresti un prelievo sanguigno, anche se sulla stessa persona, con la stessa siringa già utilizzata la settimana precedente?”. La risposta a questo interrogativo è certamente: NO.

Scorrendo sulla zona da trattare il dermaroller provoca numerose e microscopiche perforazioni alle quali l’epidermide risponde fisiologicamente rilasciando fattori di crescita e con una sintesi di collagene ed elastina.

Come già spiegato nel precedente articolo del blog “che cos’è il needling”, questa risposta fisiologica conferisce alla pelle una maggiore elasticità, un aumento di tonicità e uno stimolo del turn over cellulare, rispettivamente grazie alla sintesi di collagene, elastina e rilascio di fattori di crescita.

Per facilitare lo scorrimento del dispositivo sulla zona da trattare, il dermaroller deve essere sempre utilizzato in abbinamento a principi attivi mesoterapici sterili in grado anche di umettare la zona da trattare, in modo da diminuire l’attrito fra pelle e dispositivo.

Non solo: a seconda della tipologia di principio attivo utilizzato si andranno ad eseguire trattamenti anti-aging, lipolitici, ristrutturanti, rassodanti, ecc…

Nonostante i processi fisiologici indotti dal dermaroller siano il risultato di complesse reazioni biochimiche, la sua metodica di utilizzo è tutto sommato semplice:

1) detergere la zona da trattare;

2) scegliere il giusto principio attivo o mix di principi attivi a seconda della tipologia di inestetismo da trattare:

3) scegliere la misura di Dermaroller a seconda dell’area da trattare:

  • fronte, zona perioculare e contorno labbra: 0,50mm;
  • zigomi, mento, collo e mani: 1,00mm;
  • addome, glutei e cosce: da 1,50mm a 2,50mm.

4) applicare il principio attivo o il mix di principi attivi selezionato sulla zona da trattare (la zona da trattare non deve mai rimanere asciutta: i principi attivi vanno sempre utilizzati prima, durante e dopo il trattamento);

5) con la mano libera, tendere gentilmente la porzione di pelle da trattare. Con l’altra, procedere al needling eseguento ripetuti orizzontali, verticali e diagonali. Esercitare una pressione leggera e costante  facendo attenzione a bagnare costantemente di principio attivo o mix di principi attivi la zona da trattare;

6) A fine trattamento massaggiare l’eventuale eccesso di principio attivo rimasto fino a completo assorbimento

7) applicare una maschera lenitiva tenendola in posa per 15-20 minuti. Evitare l’esposizione solare il giorno stesso del trattamento. Si raccomanda l’utilizzo di una protezione solare 50+ nei successivi 7 giorni.

8) per risultati immediati e duraturi nel tempo, si consiglia di ripetere questa procedura una volta a settimana per almeno 5 sessioni.

Diffidate dei numerosi video online nei quali vegono mostrati trattamenti di needling eseguiti con dermaroller ed esecuzioni paragonabili a vere e proprie scene da film horror: leggero rossore e lieve sanguinamento sono del tutto normali, anche se questi, così come la sensazione di fastidio provocato del trattamento, dipendono rispettivamente dalla tipologia di pelle, dalla fragilità capillare e dalla soglia di attivazione dei nocicettori (recettori del dolore).

Proprio per questi motivi il trattamento di needling con dermaroller viene definito trattamento socializzante: i risultati sono visibili già dal primo trattamento e non comportano rilevanti o particolari effetti collaterali se non lieve rossore che scompare nell’arco di un paio di ore.

Per apprendere le corrette tecniche di needling con dermapen e dermaroller

in abbinamento a puri ed efficaci principi attivi sterili mesoterapici, ti aspettiamo al workshop formativo:

"Tecniche di needling con dermaroller e dermapen 2.0, trattamenti di mesoterapia estetica e medica”,

18 Dicembre c/o Starhotel terminus Napoli.

Corso riservato ad operatori del settore.